È stata un’avvincente ed interminabile battaglia, quella che, domenica 27 gennaio, ha visto contrapposta, tra le mura amiche della palestra “Mauro e Gino Avella”, la IMA Cava Basket al Forio Basket. Al termine del quarto quarto, che si è concluso sul punteggio di 78-78, è stato necessario l’overtime per decretare il vincitore della sfida, valida per la terza giornata del girone di ritorno della Serie C Silver campana. Ad avere la meglio, nei cinque minuti supplementari, è stata la squadra cara al presidente Marco Ascoli che ha fissato il risultato sul definitivo 94-86, conquistando due punti estremamente preziosi che consentono agli Eagles di raggiungere, al secondo posto in classifica, la Promobasket Marigliano (22 punti), sconfitta sul campo della Cestistica Benevento, e di staccare al contempo proprio Forio che rimane fermo a quota 20.

L’approccio alla partita dei ragazzi di coach Festinese, che avevano voglia di mettere immediatamente alle spalle la brutta sconfitta di Parete, è stato estremamente positivo. Gli Eagles non si sono lasciati intimorire dal talento e dalla maggiore fisicità dell’ambizioso roster avversario che, a Cava de’ Tirreni, ha schierato per la prima volta anche l’ultimo colpo di mercato, David Loncarevic, lungo nato a Sarajevo e naturalizzato italiano, che nella passata stagione ha conquistato la promozione in Serie B con la Virtus Pozzuoli. Una grande concentrazione in fase difensiva ha permesso ai cestisti metelliani di chiudere in vantaggio il primo quarto (22-14); nella seconda frazione di gioco è arrivata la reazione degli ischitani che hanno ribaltato il risultato  e sono andati in vantaggio di tre punti alla pausa lunga (33-36); al rientro dagli spogliatoi a caratterizzare la sfida è stato un assoluto equilibrio, con le squadre che hanno replicato, punto su punto, ai colpi degli avversari; ne è conseguito che il +3 a favore degli ospiti è rimasto tale anche alla fine del terzo quarto (52-55). I metelliani sono riusciti a pareggiare i conti nell’ultima frazione di gioco (78-78), così per decidere la sfida è stato necessario andare oltre il tempo regolamentare. Sin dalle prime battute dell’overtime,  è parso chiaro che il Cava Basket, grazie all’ottima gestione dei cambi di coach Festinese, disponeva di maggiori energie benché privo del capitano Alfonso Senatore, costretto ad abbandonare la contesa per aver commesso il quinto fallo; la medesima sanzione ha obbligato Forio a fare a meno della grande fisicità dei lunghi Loncarevic e Brencius. Gli Eagles sono riusciti così ad avere la meglio sugli avversari (94-86) che, protagonisti di un finale di partita piuttosto nervoso,

hanno raggiunto il quinto fallo con ben 5 uomini,  concludendo l’incontro con soli tre cestisti sul terreno di gioco.

 “Siamo distrutti, ma felici – ha affermato il centro del Cava Basket, Vincenzo Di Somma, subito dopo la fine della partita. “ Abbiamo fatto una grande prestazione a livello di intensità, sebbene a livello di gioco loro, molto fisici, ci abbiano messo in difficoltà. Alla fine loro hanno perso un po’ la testa, noi siamo stati più bravi a restare concentrati sulla partita e l’abbiamo portata a casa”.

Nel prossimo turno di Campionato, la Ima Cava Basket farà visita alla Pallacanestro Trinità, allenata dall’ex coach degli Eagles Pino Ferrara. La sfida è in programma domenica 3 febbraio alle ore 19:00.

IMA CAVA BASKET – PIETRATORCIA FORIO BASKET 94-86 (22-14; 11-22; 19-19; 26-23; 16-8).


IMA CAVA BASKET: Somma 24, Catapano 20, Chirico 13, Di Somma 12, Senatore 10, Fiorillo 6, Russo C. 4, Orazzo 3, Russo R. 2, Pisapia, Di Marino, Santucci ne.

All. Festinese A.; Vice All. Bisogno M.

PIETRATORCIA FORIO BASKET: Johansson 38, Di Napoli 30, Loncarevic 8, Brencius 6, Polmo 2, Nicolella 2, Nastri, Lodato, Iacono, Calise.

All. Iovino.